Platania: Domenica la “Festa di San Michele Arcangelo degli emigrati”.

San Michele Arcangelo, patrono e protettore di Platania, anche quest’anno sarà festeggiato in maniera del tutto particolare, nella parrocchia che porta il suo nome, domenica prossima giorno 8. Si tratta, come si intuisce, di una festa assolutamente religiosa che precede quella liturgica di fine settembre. Ed è programmata appunto perché in questo periodo, nel centro dell’entroterra lametino, come un po’ ovunque, si verifica un rientro degli emigrati per le vacanze estive.

Ed infatti sarà una ricorrenza interamente dedicata ai platanesi che sono rientrati. La statua del patrono, per altro, sarà portata in processione la sera di domenica proprio dagli emigrati. Il programma prevede, nei prossimi giorni,  un triduo di preparazione con la recita del rosario e la celebrazione della santa messa con omelie  che offriranno ai fedeli  una occasione per incontrare Gesù attraverso l’ascolto e la meditazione della Sua Parola. La processione, con la fiaccolata, avrà luogo, come già detto, domenica 8 alle ore 20 Seguirà  la celebrazione della  solenne Santa Messa.  “La particolare situazione occupazionale, i cui effetti negativi si fanno sentire anche nella nostra zona, rende ancora più attuale questo appuntamento degli emigrati platanesi con il loro protettore, al quale – afferma il parroco don Pino Latelli – rivolgeranno ferventi preghiere per una favorevole evoluzione della crisi economica”. Al termine delle celebrazioni religiose nella piazza antistante la Chiesa la festa continuerà, su iniziativa della Pro loco del centro del lametino, con la “gara del dolce” e la degustazione dei gustosi cornetti preparati dalla locale pasticceria artigianale “La dolce vita” di Ferdinando Cimino.

Platania: Domenica la “Festa di San Michele Arcangelo degli emigrati”.ultima modifica: 2010-08-04T14:19:15+02:00da lucioruffa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento