Festival d’Autunno a Catanzaro: l’VIII edizione pronta a partire

festivaldautunno.gifCINQUE eventi e un battesimo fuori programma affidato alla voce di Mario Biondi, mercoledì 30 al Gran Teatro Le Fontane. Cammina su un doppio binario la nuova edizione del Festival d’autunno di Catanzaro ideato e diretto da Tonia Santacroce.

Due direttrici connoteranno l’ottavo cartellone, presentato ufficialmente ieri mattina nella sededel festival a Catanzaro. Accanto agli eventi live, infatti, sono stati predisposti – inaugurando una stretta collaborazione con la casa editrice Rubbettino – una serie di incontri d’autore che, in un certo senso, anticiperanno i concerti e faranno da collante a quello che è il tema centrale della rassegna, ovvero: Suoni e parole dal mondo.

E se dell’anteprima con Biondi avremo ancora modo di parlare – l’artista chiuderà a Catanzaro il fortunato tour estivo – il festival si aprirà ufficialmente venerdì 5 novembre all’auditorium Casalinuovo con una produzione originale: “Donna che parla in fretta”. Sul palco tre prime donne della Canzone italiana che rispondono al nome di Marina Rei, Nada e Paola Turci. Con loro l’attrice Mariella Lo Giudice. Un progetto esclusivo che indaga lo sfaccettato universo femminile, alternando note e parole, teatro e musica.

Una signora del panorama jazz internazionale arriverà quindi sabato 13 novembre per il secondo appuntamento. I riflettori dell’auditorium saranno tutti per Diane Schuur, first lady dalla voce personalissima e dalla sensibilità epidermica. Una sensibilità che le consente di rileggere le linee melodiche degli standard con una originalità e una dolcezza fuori discussione. E con “Deedles”, sul palcoscenico i suoi collaudati compagni di viaggio: Randy Porter al pianoforte, Scott Steed al basso e Reggie Jackson alla batteria.

Altro asso nella manica e cambio di location per il festival che sabato 20 novembre approda al teatro Politeama e presenta in esclusiva per il Sud un’autentica icona:Francisco Sánchez Gómez, in arte Paco de Lucía o meglio l’indiscusso maestro della chitarra flamenco. A Catanzaro, Paco si esibirà insieme al suo storico gruppo di musicisti e ad un manipolo di cantanti e ballerini provenienti dalla Spagna e da Cuba.

Si torna al Casalinuovo, venerdì 26, con Eugenio Bennato e l’orchestra popolare del Sud (23 elementi) con un progetto musicale battezzato col nome di “Brigante e migranti”: i sud del mondo raccontati in musica. A chiudere l’irresistibile Massimo Lopez di ritorno dagli Stati Uniti col suo “Ciao Frankie. Omaggio a Frank Sinistra”.

Per quanto riguarda poi il cartellone degli incontri, si comincia con “Essere donna nel Terzo Millennio”; a seguire: “La musica leggera e l’ultimo franchismo” , “I briganti nella storia d’Italia” e “Storie di italiani nelle altre Americhe”.

Questo il cartellone, tornando alla conferenza stampa a presentare il cartellone il direttore artistico, Tonia Santacroce, con lei il presidente della Provincia Wanda Ferro, il dirigente dell’assessorato regionale alla Cultura, Menotti Lucchetti, in rappresentanza dell’assessore Caligiuri, il presidente della Camera di commercio, Paolo Abramo, l’industriale Giovanni Colosimo e per la casa editrice Rubbettino, Giuseppe Paletta. «Quest’anno – ha spiegato Tonia Santacroce – abbiamo voluto fare due festival in uno, unendo l’aspetto musicale a quello culturale per approfondire i temi affrontati nei concerti. Abbiamo anche voluto celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia proponendo il punto di vista del sud con il concerto di Bennato, il dibattito sul brigantaggio e i migranti ed una mostra a tema». La collaborazione feconda che si è instaurata, tra il festival e la Rubbettino è stata sottolineata da Paletta che ha evidenziato, altresì, l’impegno a mettere in campo «conoscenze e qualità per un festival interessante e divertente che affronta argomenti che solitamente non vengono trattati». Menotti Lucchetti, per suo conto, si è soffermato sui fondi triennali di settore ricordando come «Le domande presentate sono state 250 e 91 quelle selezionate. Il Festival d’autunno è arrivato ottavo in graduatoria a dimostrazione della sua validità». Paolo Abramo ha ricordato come la Camera di Commercio sia uno dei partner istituzionali della manifestazione sin dal primo anno mentre Colosimo, ha auspicato il ritorno di Catanzaro «a salotto culturale della Calabria». Infine, il presidente Wanda Ferro, ha sottolineato la «qualità di un festival giunto alla sua ottava edizione» , auspicando che «la kermesse venga istituzionalizzata».

Articolo di Edvige Vitaliano, tratto da. “Il Quotidiano della Calabria” di Martedì 21 Settembre 2010

Cartellone

Venerdì 5 novembre Auditorium “G. Casalinuovo” – Catanzaro

“Donna che parla in fretta” Con Marina Rei, Paola Turci, Nada e la partecipazione di Mariella Lo Giudice

 

Sabato 13 novembre Auditorium “G. Casalinuovo” – Catanzaro

Diane Schuur Quartet

 

Sabato 20 novembre Teatro Politeama – Catanzaro

Paco De Lucia

 

Venerdì 26 novembre Auditorium “G. Casalinuovo” – Catanzaro

Eugenio Bennato & Orchestra Popolare del Sud “Brigante se more”

 

Giovedì 2 dicembre Teatro Politeama

Massimo Lopez “Ciao Frankie. Omaggio a Frank Sinatra”

Festival d’Autunno a Catanzaro: l’VIII edizione pronta a partireultima modifica: 2010-09-22T13:33:30+02:00da lucioruffa
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento