Archivi categoria: Dischi & dintorni

SIMONE TOMASSINI – nuovo album

MARZO 2011 016 SIMONE COVER.jpgUscito proprio nel giorno del suo compleanno, l’11 maggio, il nuovo album di Simone Tomassini porta il suo stesso nome e cognome (“Simone Tomassini” – GALLERY RECORDS Inc. SELF distribuzione). I

l disco è stato anticipato dal singolo “Caduta libera” nelle radio a partire da venerdì 29 aprile. Masterizzato ai mitici Sterling Sound Studios di New Yoirk, è già in top 20 su Itunes dove ha fatto il suo ingresso direttamente alla posizione nr 19 in Italia ed ora, pubblicato dalla newyorkese Gallery Records, si appresta a fare il suo debutto anche sul mercato Spagnolo, supportato dalle versioni in lingua delle canzoni “De ti”, 2Que velo”, “Me basta” e “El momento”.

Simone Tomassini – biografia

SIMONE nasce a Como l’11 Maggio 1974. Debutta al Festival di Sanremo 2004 con “E’ STATO TANTO TEMPO FA” classificandosi dodicesimo ed è l’unico esordiente che, forte della sua presenza in tutte le classifiche radiofoniche, partecipa a tre appuntamenti del Festivalbar 2004, raccogliendo grandi consensi. Nella stessa estate apre tutti i concerti del Buoni o cattivi tour 2004 di Vasco Rossi. E, mentre il suo primo album “GIORNI” si piazza molto bene nelle classifiche di vendita, “IL MONDO CHE NON C’E’”, secondo singolo estrapolato, è uno dei brani più ascoltati dell’estate 2004. A marzo 2005 Simone accetta l’invito di Simona Ventura e partecipa alla seconda edizione di Music Farm, classificandosi terzo. A maggio esce “BUON VIAGGIO” il secondo album, a cui segue il tour per tutta la penisola, la partecipazione a due tappe del Festivalbar 2005, al Tim Tour 2005, l’apertura ancora una volta dei concerti di Vasco Rossi in tutte le date del “Buoni o cattivi tour 2005”.

Il 20 Ottobre registra il “TUTTO ESAURITO” all’Alcatraz di Milano. L’ evento viene immortalato in un DVD “SIMONE LIVE 05 ALCATRAZ MILANO” , che si posiziona subito ai primi posti delle classifiche di vendita. A Maggio 2006, sotto la produzione artistica e gli arrangiamenti del Maestro Vince Tempera, pubblica il suo terzo Album, “SESSO GIOIA ROCK ‘N ROLL”, in cui spicca la rivisitazione in italiano del famoso brano “DON’T CRY” dei Guns N’ Roses. Nel frattempo la canzone “FUORI COME UN BALCONE” viene scelta da Jerry Calà come colonna sonora del suo ultimo film “Vita Smeralda”. A maggio 2007 esce “NIENTE DA PERDERE”, primo singolo nella discografia di Simone, che rimane per 60 giorni al primo posto nella classifica di vendite di iTunes. Nel dicembre 2008 vince l’MTV contest con “VA TUTTO BENE”. Ma il suo rock italiano dal respiro internazionale oltrepassa i confini dell’Italia e nel novembre 2009 lo porta a suonare in alcuni dei club più importanti della scena musicale newyorkese. Qui Simone viene accolto da un pubblico internazionale, sui palcoscenici dove si sono esibiti grandi artisti come Mick Jagger, Prince, Elvis Presley, Bob Dylan, Patti Smith e altri ancora. A novembre 2010 l’uscita del singolo  “HO SCRITTO UNA CANZONE”

 

RIFLESSIONI DI SIMONE TOMASSINI SUI TESTI

NOI DUE

Un pezzo sanguigno, uno dei pezzi d’amore piu’ sofferti che io abbia mai scritto…Un’unione cosi forte cosi intensa cosi unica tra due persone che è talmente difficile da dividere… anche quando non si è piu’ l’uno dell’altra…

HO SCRITTO UNA CANZONE

Questa canzone è un mio piccolo affresco su cosa vedo intorno.L’ho scritta tornato da New York dove ho visto osservato e respirato “il mondo”. Penso che all’alba del 2010 sia il caso di fare centinaia di passi indietro soprattutto con il cuore e di imparare a guardarci intorno e dentro di più, in un mondo dove la tecnologia fa passi da gigante ogni ora, noi ci dimentichiamo di essere “umani”… Se imparassimo dagli animali… forse ritroveremmo davvero la nostra umanità…E poi credo di aver inciso sulla pietra una delle frasi più belle che io abbia mai scritto nella mia vita:Ho scritto una canzone per me e la mia famiglia che resterà eterna come il suono del mare in una conchiglia!!!

BARCOLLO MA NON MOLLO….

Questo pezzo è nato in 8 minuti testo e musica ed è la canzone più di getto e meno ragionata del disco, perché è esattamente così che deve essere ed è così che la volevo. A volte nella vita ti capitano delle cose che non riesci a spiegare: godi, sei felice, poi inciampi e cadi e rialzarti è la cosa più’ dura che ti possa capitare…Non è facile la risalita, soprattutto quando hai magari già conquistato una vetta, perché sai quanto è dura arrivarci di nuovo. Ho osservato la mia vita come se fossi un’ altra persona e le ho parlato proprio come parli ad un amico e le ho dato una mano, una mano

a rialzarsi dopo tremende bastonate che avrebbero ucciso chiunque. Ma la forza di volontà e la tenacia che ho messo per “riconquistare” la fiducia e l’amore verso la mia vita è stata così forte che siamo finalmente tornati ad essere una cosa sola! E’ la degna erede di “niente da perdere”, il mio ultimo successo ed è non a caso il titolo del mio disco.

MI BASTA

Quando un amore finisce rimangono sempre i rancori, le incomprensioni, il non volersi sentire e vedere più, delle decisioni a volte dettate non solo dal cuore ma anche dal nostro istinto più intrinseco … Bene, anche io ho sofferto e fatto soffrire per amore… perché è facile dire che hai sofferto sempre, senza mai guardare anche l’altra faccia della medaglia e non renderti conto che non sei l’unico che soffre e che sta male su questa terra. Ecco, Mi Basta è una lettera d’addio ad una persona che sai che non potrai mai e poi mai cancellare dal tuo cuore, anche con tutta la forza e tutta l’energia e tutta la volontà, ma è una lettera semplice, senza rancore, senza cattiveria, ma con tanta malinconia, la malinconia di non essere riusciti a fermare “il momento” di quell’amore che poteva davvero durare una vita… se solo ci si fermasse a riflettere di più’ e ad usare meno l’istintività, che a volte aiuta, ma spesso ferisce… se stessi e gli altri!

CADUTA LIBERA

PRIMO SINGOLO è la supplica punk!!!è il pezzo anche più’ divertente e scanzonato del disco dove i ragazzi che hanno inciso il brano si sono divertiti a suonare un po’ di sano rock’n roll! Ti prego non andartene da qui altrimenti la mia vita di botto diventa un guaio!!!! Ecco cos’è caduta libera… Un lancio nel vuoto…. ma senza il paracadute…Il momento non lo si può spiegare… lo si può ascoltare e gustare secondo me in rigoroso silenzio… per oltre 4 minuti…è semplicemente il mio piccolo capolavoro… dedicato agli uomini più grandi della mia vita… Mio Zio Marino, mio papà Alessio e mio nonno Felice.Punto!

ALLA FINE

“alla fine” è il pezzo che chiude il disco…Molto intimo, molto country, molto delicato… E’ un modo di dire, una passeggiata di parole, un bosco pieno di fragole, un susseguirsi di domande con dentro già le risposte…se le sai leggere e cogliere…ma non è facile, devi studiare “la scuoladella vita” per capirle certe cose… “Alla fine” tutto passa anche il nero più’ bruciato!

 

e “mi basta” ricordare per “il momento” che anche se sono in “caduta

libera” quando “ho scritto una canzone” io sto bene e sono felice…devo

ricordarmi sempre chi sono da dove vengo e che intorno c’è “il mio

mondo che non c’è” e che in camera da letto ho la mia acustica e

l’armonica di mio Nonno!

io so solo che sono “Vivo e Vegeto”.

 

Simone Tomassini

Il nuovo album dei Sugarfree “Famelico”

FOTO SUGARFREE -COMUNICATO FAMELICO[1].JPGDa martedì 12 luglio è  acquistabile il quarto album degli Sugarfree dal titolo ‘Famelico’. Da qualche tempo nuovamente presenti sul mercato discografico i Sugarfree, band catanese composta da Alfio Consoli (voce e chitarra acustica),Peppe Lo Iacono (Batteria), Carmelo Siracusa (Basso) e Salvo Urzì (chitarra), si cimenta in una nuova avventura musicale. Il singolo “Lei mi amò “ in onda sulle radio italiane dal 6 maggio scorso, composto e scritto da Fortunato Zampaglione, autore già di “Solo lei mi dà” con cui la band si è proposta al Festival di San Remo 2006, ha preceduto questa nuova uscita discografica. L’album dal titolo “Famelico”, il quarto nella storia dei Sugarfree, vede la produzione di Pasquale Lacquaniti e Francesco Monteleone ed è stato realizzato con la collaborazione di Fabio Moretti e mixato da Claudio Guidetti. La band con questo lavoro racconta un pezzo della sua storia di vita quotidiana, cercando al contempo di raccontare anche emozioni e sentimenti; il nuovo album contiene 8 bellissimi inediti carichi della voglia di urlare in musica quello che spesso ci si tiene dentro per paura o per orgoglio. Nell’album altri interessanti brani come lo stesso “Famelico”, “Avrei”, “Immorale”, “Tutto facile” ed altri titoli tutti da ascoltare con attenzione ricordandoci che la stessa band è autrice di canzoni famose come “ Scusa ma ti chiamo amore” colonna sonora dell’omonimo film di successo di Federico Moccia, “Regalami un estate” e “Amore nero” oltre ad  una traccia video di “Lei Mi Amò” ed ancora un video backstage d’interviste e curiosità sulla band . L’album uscirà per l’etichetta discografica Buena Suerte di Athos Poma, mentre la distribuzione sarà curata da Self di Milano. Parecchi gli impegni che attendono la band nei prossimi mesi, quasi tutti volti a promuovere il loro ultimo lavoro con ospitate radio e tv in giro per l’Italia. Contemporaneamente si sta svolgendo  il “Famelico live tour 2011” che ha  preso il via sempre nello scorso  mese di Maggio da Salerno.

Caterina Sorbilli

FUOCO E CENERE il primo album di MICAELA nei negozi di tutta Italia dal 12 Aprile 2011

Sarà nei negozi di tutta Italia Martedì 12 Aprile 2011 il primo album della giovane artista MICAELA, che dopo la conquista del secondo posto nella categoria giovani del 61.mo Festival della canzone Italiana (e la vittoria assoluta nel televoto popolare) si presenta al grande pubblico con questo primo E/P dal titolo FUOCO E CENERE ( Distribuito dalla WARNER MUSIC ITALY) il quale contiene 7 brani tutti di grande spessore composti e scritti da alcuni fra i piu’importanti musicisti ed autori italiani.

L’album contiene FUOCO E CENERE (di L.Nigro, F.Muggeo e L.Venturi) il fortunato brano Sanremese dal quale prende il nome il cd ed altre sei tracce fra le quali la cover di “UNA RAGIONE DI PIU‘”  brano cantata negli anni settanta da ORNELLA VANONI e scritta all’epoca dal grande Luciano Beretta,da Franco Califano e composta da Mino e Franco Reitano la versione di MICAELA è stata riarrangiata da Pat Legato ed ai primi ascolti è già stata definita dalla critica “geniale” ed interpretata da MICAELA in modo eccellente.

La terza traccia dell’album è “DA SOLA SI” che è stato il primo singolo di MICAELA nell’Aprile 2010 composto da Pat Legato ( già arrangiatore dei SIMPLE MINDS) e scritto da Gatto Panceri e Fabrizio Torrisi.

LA MIA ETA’ scritta e composta da PHILIPPE LEON è la traccia quattro e sarà il nuovo singolo di MICAELA per la primavera-estate 2011, un brano fresco e giovane propostole da PHILIPPE LEON che molti definiscono lo “shamano” della canzone e musica italiana che già ricordiamo autore per Adriano Celentano, Patty Pravo , Loredana Bertè e tanti altri.

La traccia 5 è “LA TENTAZIONE” scritto e composto da Luca Venturi,Andrea Marchesan e Patrizia Musolino il brano ha un testo interessante ed ermetico. MILLE SCUSE è il successivo composto e scritto da Francesco Altobelli e Luca Venturi che già ricordiamo in quanto hanno firmato tanti importanti lavori per la band SUGARFREE negli anni scorsi…

L’ultima traccia è sempre FUOCO E CENERE in versione piano e voce realizzato da ANDREA POLLIONE uno dei piu’virtuosi pianisti italiani contemporanei che dopo aver ascoltato il brano all’ultimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo ha proposto a MICAELA questa interessante versione che ha suonato in modo estemporaneo e diversa dall’originale.

Il futuro prossimo vedrà MICAELA impegnata nella promozione di questo lavoro compatibilmente con gli impegni scolastici , tra gli appuntamenti piu’importanti la registrazione di TOP OF THE POPS l’importante e seguita classifica di RAI DUE, la promozione radiofonica dell’album che avverrà con interviste ed ospitate presso i maggior network italiani .

La produzione dell’album FUOCO E CENERE è di Francesco Monteleone e Pasquale Lacquaniti per l’etichetta Milanese MISERIA e NOBILTA’ la distribuzione è della Major WARNER MUSIC ITALY.

MICAELA vince anche sul WEB

fuoco-e-cenere.jpgDopo aver conquistato il secondo posto al 61° Festival della Canzone Italiana di Sanremo 2011 (ma essere stata la piu’televotata in assoluto dal pubblico a casa) Micaela con il suo brano FUOCO E CENERE di L.Nigro,F.Muggeo,A.Santonocito, ha centrato un’altra serie di importanti obiettivi i video dove l’artista calabrese interpetra FUOCO E CENERE sono i piu’visualizzati in assoluto sul web (you tube e altri) ad oggi sono infatti oltre 550.000 le visualizzazioni effettuate !!!

Altro interessante dato a favore della giovanissima MICAELA il 29% delle notizie apparse sul web e relative ai giovani partecipanti al Festival di Sanremo 2011 si riferiscono a MICAELA…

Gli scarichi download del brano non si contano…i dati arriveranno solo fra qualche mese ma dalle prime notizie e proiezioni sono veramente tanti…e provengono da ogni parte del mondo i paesi capofila sono la Spagna, il Belgio, la Germania, gli Stati Uniti e i paesi del Sud America.

A livello radiofonico FUOCO E CENERE è entrato nelle playlist delle piu’importanti radio del Belgio,dell’Australia, degli Stati Uniti, della Svizzera Tedesca del Canada e naturalmente è trasmesso dai migliori network italiani fra i quali RADIO UNO RAI, ISORADIO, RADIO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA e tanti altri.

Micaela è stata ospite nei giorni scorsi delle piu’importanti trasmissioni televisive fra le quali: MATTINA IN FAMIGLIA di Tiberio Timperi e Myriam Leone, A CASA DI PAOLA condotta da Paola Perego, AMICHE del Sabato di Rai Uno, MEZZOGIORNO IN FAMIGLIA di Amadeus e naturalmente a DOMENIC IN dove è stata ospite per ben tre domeniche dello spazio condotto da Lorella Cuccarini.

Micaela si è dimostrata sempre all’altezza della situazione affrontando e spaziando su tematiche dedicate alla musica,al sociale ed ai pu’svariati argomenti proposti dagli autori televisivi.

Nei giorni scorsi ha registrato uno special dedicato ai giovani partecipanti al 61.mo Festival della Canzone Italia di Sanremo prodotto da VIDEO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA e RADIO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA che andrà in onda il 31 Marzo, 1 e 2 Aprile.

In questi giorni Micaela si divide fra impegni scolastici,studio d’incisione dove sta’ terminando il suo primo E/P che conterrà 7 brani  ai quali hanno collaborato autori di fama nazionale ma per ora è tutto ” top secret ” l’uscita di questo suo nuovo lavoro è prevista per il 12 Aprile, la produzione è sempre di Pasquale Lacquaniti e Francesco Monteleone per l’etichetta MISERIA e NOBILTA’Sas e sarà distribuito dalla WARNER MUSIC ITALIA.

Comunicato stampa del 24.3.2011

Michela Foti in arte Micaela seconda a Sanremo 2011 nella categoria giovani

MicaelaSanRemo2011.jpgMICAELA con il brano FUOCO E CENERE (al primo posto nel televoto popolare) conquista il secondo posto nella categoria “SANREMO GIOVANI 2011” al 61.mo Festival della canzone Italiana di Sanremo.

 

 

Grande soddisfazione nello staff di MICAELA dopo la finalissima di Venerdi 18 Febbraio quando la giovanissima artista calabrese ha conquistato il secondo posto posto nella categoria Sanremo Giovani 2011 con il brano ” FUOCO e CENERE”.

 

La gara fra oltre 700 giovani era iniziata lo scorso 30 Novembre quando all’apertura dei plichi ne erano stati selezionati dalla commissione artistica una cinquantina per le audizioni che si sono tenute nel corso del mese di dicembre…ma solo nove hanno raggiunto il traguardo della gara finale che è stata gestita da RADIO UNO RAI con una trasmissione quotidiana denominata la prova dei nove con tanto di televoto,è stato poi il palco di DOMENICA IN (RAI UNO) ad ospitare le nove giovani proposte durante le domeniche 9-16-23-30 Gennaio 2011  la selezione finale terminata con la scelta di solo sei finalisti fra i quali MICAELA.

Un percorso artistico duro e difficile che ha visto emergere le qualità vocali di MICAELA ed il grande spessore del brano “FUOCO E CENERE”.

A Sanremo è stato un successo !!! MICAELA ha regalato al pubblico dell’Ariston ed ai milioni di telespettatori in Eurovisione una grande interpretazione accompagnata dalla”SANREMO FESTIVAL ORCHESTRA” diretta dal Maestro BRUNO SANTORI.

Ma il pubblico da casa con il televoto ha decretato il primo posto a MICAELA la notizia è giunta nella mattinata di Sabato 19 Febbraio quando durante la conferenza stampa dell’organizzione alla quale erano presenti GIANNI MORANDI, GIANMARCO MAZZI ed altri alti dirigenti RAI un consulente tecnico di RAI TRADE (azienda incaricata del televoto si è lasciato sfuggire i dati del televoto a favore di ROBERTO VECCHIONI della serata precedente dove i dati del televoto avevano decretato il primo posto assoluto di MICAELA ( le principali fonti sull’argomento sono TGCOM, AGI,BLOGLIVE.IT,ITALIANEWS.IT e tantissime altre consultabili sul web).

I telespettatori hanno dunque scelto MICAELA ed il suo brano FUOCO E CENERE come i piu’graditi…una vittoria vera e importante!!! quella arrivata dalla gente, nella città dei fiori lo si toccava con mano per strada erano centinaia le persone che chiedevano a Micaela l’autografo o la classica foto mentre l’audio della zona passerella diffondeva il brano FUOCO E CENERE…

Un complesso sistema di televoto denominato “golden share” ha poi corretto i dati del pubblico modificando di un posto la posizione in classifica di MICAELA.

Durante la giornata di Sabato 19 Micaela ha ricevuto il Premio AFI l’importante ricoscimento assegnato dalla ASSOCIAZIONE DEI DISCOGRAFICI ITALIANI la piu’storica  associazione di categoria del settore discografico italiano.

Altra nota importante MICAELA è risultata l’artista piu’commentata sul web da fonte estrapola.com raggiungendo il 29% delle notizie apparse in rete in merito all’argomento SANREMO GIOVANI 2011,mentre le visualizzazioni del video di FUOCO E CENERE sul web sono ad oggi oltre 150.000.

Micaela è ora impegnata nella realizzazione del suo primo E/P che conterrà oltre a FUOCO E CENERE altri 5 brani di grande spessore, La produzione è di Pasquale Lacquaniti e Francesco Monteleone per l’etichetta Miseria e Nobiltà di Milano.

Fuoco e Cenere scritto e composto da Franco Muggeo, Luciano Nigro e Luca Venturi è superprogrammato dalle radio italiane e non solo… è presente nella compilation di Sanremo 2011 distribuita dalla Warner Music Italy ed è reperibile nei punti vendita classici.

Per i prossimi mesi gli impegni di MICAELA saranno veramente tanti :  scuola ,sala d’incisione, promozione del disco, e spettacoli dal vivo con la sua band.

Per info e interviste all’artista rivolgersi a Francesco Monteleone

Ufficio Stampa ED.MUSICALI MISERIA E NOBILTA’Sas-Milano

Cell.393-9463679 e-mail monteleone@momentisonori.it

“Immensamente mia” il nuovo disco di Verdiana al Morelli di Cosenza

 

immensamentemia.jpgIl 4 febbraio 2011, Concerto di presentazione del disco Immensamente Mia  – Verdiana canta Mimì. DOPPIO OMAGGIO alla celebre artista calabrese.

Il disco: 9 tracce reinterpretate dalla voce di Verdiana Zangaro. Produzione Musicale e Arrangiamenti originali di Massimo Garritano.

UNA PRODUZIONE RAGAPELLI FAM e SOUND ON SOUND RECORDS

Il concerto

Un set unico in cui prenderanno forma, ulteriormente riarrangiati,  tutti i 9 brani contenuti nel disco più altri successi che hanno reso  l’artista calabrese un’artista internazionale.

Sul palco:Verdiana Zangaro: Voce e Chitarra Acustica

Massimo Garritano: Chitarre, Bouzuky, Live Electronics

Carmelo De Simone: Basso Elettrico

Biagio Greco: Batteria e Glockenspiel

UNA PRODUZIONE RAGAPELLI FAM e CONSORZIO PER IL MORELLI

Info per costi e prenotazioni: Inprimafila o telefonare al 3405731797

 

La vita di S. Francesco di Paola in un dvd con Beethoven

La vita di San Francesco di Paola ha sempre affascinato i calabresi enon solo. E ha sempre ispirato artisti e poeti. E’ così anche nel terzo millennio. E’ il caso, per esempio di Michele Greco, ingegnere cosentino in pensione con la passione per le invenzioni. Fatto sta che nelle edicole calabresi,da qualche settimana, è in distribuzione in dvd intitolato ‘Vita e miracoli di San Francesco di Paola‘ realizzato proprio dallo stesso Greco. E’ un lungo filmato che mette insieme le stampe della vita del Santo tratte dal libro ‘Vita e miracoli del glorioso Patriarca San Francesco di Paola’ del correttore Giovanni Abbiati Forieri, pubblicate nel 1710 con musiche tratte dalla Pastorale di Beethoven, commentate da una voce fuori campo che legge le espressioni riportate sotto le stampe. Il risultato è assolutamente godibile Un esperimento interessante che coniuga i supporti moderni con una fede e una devozione antica e che non mancherà di coinvolgere i tanti appassionati e devoti di San Francesco di Paola sparsi in tutto il mondo.

Gli Omparty presentano il loro nuovo disco

Omparty copertina disco.jpgIl jazz è sempre stato musica di confine, labile gioco di suoni provenienti da culture apparentemente lontane. Una musica per sua natura senza confini, e che ancora oggi continua instancabilmente a cambiare la sua pelle. Per questo parlare di “multietnico” di fronte al disco degli Omparty del multi percussionista Leon Pantarei, “L’isola della pomice”, presentato ieri alla libreria Mondadori di Cosenza e che questa sera verrà suonato al teatro Morelli, risulterebbe non poco limitante. D’altronde l’album prodotto dalla calabrese Picanto Records di Sergio Gimigliano ha già raccolto i suoi primi frutti, come il premio “Suoni di confine” che viene assegnato annualmente nell’ambito del meeting delle etichette indipendenti di Faenza. Leon stesso, durante la breve presentazione, ha tentato in tutti i modi di sfuggire ad un’etichettatura sommaria del suo diciassettesimo lavoro. Poche parole e molta musica grazie a due brevi momenti di improvvisazione in solo dentro i locali della libreria. Percussioni, chitarre e un piano; attorno spruzzi di elettronica caldissima, la tromba di Luca Aquino e il trombone di Joseph Bowie, fratello del compianto Lester Bowie, mitica tromba dell’Art Ensemble of Chicago. Il trio Omparty insomma si circonda di grandi musicisti per un viaggio a metà tra l’Oriente più profondo e la forza armonica di Miles Davis, che fa capolino più volte all’interno di questo album. “Ci piace creare un’unione irreversibile tra il linguaggio del jazz e quello della world music”, afferma Leon Pantarei, anche se nel suo lavoro, suonato ottimamente insieme a Roberto Cherillo e Pasqualino Fulco, è quella profonda sensazione notturna che domina incessante a scuotere ilpensiero, tra tablasindiane, leggeri tocchi di piano rhodes in alcuni brani e la profondità della chitarra a 6 e 12 corde. Sono intrecci fatti anche di ampie pause respirate, dove risuonano i colpi di tambora e darbouka avvolti da un trombone filtrato attraverso pochi rintocchi elettronici.
Da ascoltare con cura.