Archivi categoria: Vibo Valentia e provincia

Pizzo Tarantella Festival 2011

Pizzo Tarantella Festival 2011 logo.jpgData: 21 e 22 agosto 2011
Città dell’evento:Pizzo (VV)
La via/piazza dell’evento:lungomare C.Colombo
Artista principale o gruppo:Officina Zoè – Bisca

Nei giorni 21-22 agosto alle 21:30 a Pizzo (VV) Lungo Mare Cristoforo Colombo si terrà la seconda edizione del Pizzo Tarantella Festival, organizzato da Insorgenza Civile Calabria e Associazione libera contro le mafie, grandi ospiti anche quest’anno, Bisca, Officina Zoè ecc. per info seguiteci su facebook.

L’Unità d’Italia vista dalla Calabria

francesca prestia.jpgDomenica sera lo spettacolo della cantastorie Francesca Prestia. L’evento previsto presso il palazzetto dello sport a partire dalle 18

di FRANCESCO RIDOLFI

MILETO  –  Uno  spettacolo  per commemorare  i 150    anni dell’Unità  d’Italia. Questa  l’iniziativa lanciata dall’amministrazione comunale di Mileto, guidata dal sindaco Vincenzo Varone, per domenica sera.

Lo spettacolo artistico andrà in scena a partire dalle ore 18, al “Palazzetto  dello  Sport”  della principale frazione di Mileto, Paravati. La manifestazione, come detto, rientra nell’ambito dei festeggiamento  per  il  150  anniversario dell’Unità d’Italia, l’evento, dal ti- tolo “Sanguinis Effusione – la Calabria tra Risorgimento e Unità d’Italia”, è stato scritto e verrà interpretato    dalla    cantastorieFrancesca Prestia. «Uno spetta- colo di notevole valenza culturale – afferma il sindaco Vincenzo Varone – che scaverà nell’anima dei protagonisti  dei  Risorgimento calabrese e nelle vicende di una Calabria fiera e mai doma».

Secondo quanto illustrato dal- lo stesso primo cittadino «lo spet- tacolo attraverso una serie di brani musicali e di narrazioni ricorderà  il Risorgimento  italiano e tutti quei calabresi che con il lorocoraggio e il loro sacrificio tennero alti gli ideali dando un significativo contributo affinché si potesse raggiungere la tanto sospirata Unità d’Italia».

Nel corso della serata, inoltre, «grande spazio sarà riservato al- la ricostruzione del passaggio di Giuseppe Garibaldi nella nostra regione con il ricordo rivolto a quelle migliaia di calabresi e me- ridionali   che   indossarono   la giubba rossa per combattere al fianco del grande condottiero». E poi si parlerà del brigantaggio, «attraverso i racconti delle brigantesse Francesca La Gamba, Filomena Pennacchio, Michelina De Cesare e Generosa Cardamone e  della storia  d’amore  di quest’ultima per il brigante Pietro Bianco».

Infine,  «l’occhio  dell’artista  – spiega nella sua nota l’amministrazione comunale  – e  del suo gruppo   sarà   puntato sull’emigrazione dei calabresi nel mondo dopo l’Unità d’Italia. Con canti tradizionali e il racconto delle storie di alcuni emigrati si rievocherà anche quest’altra  amara pagina di  storia del nostro Sud».

L’allestimento  teatrale  si  av- varrà della collaborazione di Nicola Rombolà e dei musicisti Sergio Uccello (alla chitarra), Luciano Spagnolo (al violino), Salvatore  Fiorentino  (al  violoncello), Alessandro Sansalone (alla fisarmonica) e Simonetta Santoro (al tamburello).

Un modo di vedere l’Unità d’Italia  diverso  dal  solito  con  uno sguardo centrato sulle vicissitudini della regione e sull’influssi che l’evento di portata storica ha avuto sulle popolazioni calabresi in quegli anni, popolazioni che nella fase successiva alla spedi zione garibaldina a tratti hanno quasi subito l’Unità. Uno spettacolo che si preannuncia particolarmente interessante.

Soriano: convegno I garibaldini in Calabria

Anita Garibaldi e garibaldino.jpgSORIANO – Anita Garibaldi, pronipote dell’eroe dei due mondi, sarà a Soriano il prossimo 14 marzo. La prestigiosa presenza della discendente in linea diretta di Giuseppe e Anita si inserisce nell’ambito delle celebrazioni in occasione dei 150 anni dell’unità d’Italia imbastite dall’attiva amministrazione comunale di Soriano guidata dall’architetto Francesco Bartone.

Il sindaco e l’assessore alla Cultura Rossella Varì hanno previsto, in particolare, un convegno che si svolgerà presso l’aula consiliare sul risorgimento calabrese e sui garibaldini in Calabria. Anita Garibaldi, presidente dell’Associazione nazionale intitolata al leader della spedizione dei Mille, presenterà il suo libro “La donna del Generale”, ossia la sua bisnonna, di cui ha raccolto i fremiti, le gioie, l’amore dal primo incontro con Garibaldi fino alla morte.

A conferma del fatto, poi, che ancora oggi la figura di Giuseppe Garibaldi e tutto il movimento risorgimentale accendono gli animi di giovani e adulti, il sindaco e l’assessore del Comune di Soriano in collaborazione con gli studenti dell’Istituto omnicomprensivo di Soriano, hanno inserito nel nutrito programma un percorso attraverso il Risorgimento ed una rievocazione di figure tra i tanti personaggi simbolo del Risorgimento Calabrese e del suo tortuoso percorso che condusse all’unità d’Italia.

L’iniziativa, infatti, si prefigge anche di fare una profonda riflessione sul contributo dei patrioti calabresi per l’unificazione della terra italica. Lo stesso sindaco di Soriano Calabro, Francesco Bartone, grande appassionato di storia calabra, relazionerà su alcuni patrioti calabresi, quali Agesilao Milano, Benedetto Musolino e Carlo Poerio, «che hanno fortemente contribuito al processo dell’unificazione e che purtroppo – ha osservato – la storia ufficiale o la grande storia hanno sempre trascurato». Inoltre, Vito Teti, professore ordinario dell’Unical e collaboratore del Quotidiano della Calabria, si renderà protagonista di un interessante intervento sui “Martiri di Gerace” e sul loro contributo ideologico e politico per il riscatto della Locride, pagando con la fucilazione nel vallone geracese.

I lavori presso la sala consiliare saranno coordinati dal giornalista”, Piero Sansonetti. La “giornata garibaldina” si arricchirà ulteriormente, tuttavia, con una mostra bibliografica, che verrà allestita presso l’Istituto della Biblioteca Calabrese di Soriano dal titolo “Passioni e Libertà”.
Sarà l’occasione per poter ammirare da vicino libri originali, riportanti episodi del Risorgimento Calabrese e stampe d’epoca raffiguranti carte geografiche di guerra, episodi di battaglie, ritratti di personaggi. L’organizzazione fa anche sapere che le manifestazioni per i 150 anni dell’unità d’Italia proseguiranno per tutto il mese di marzo. Quanto alla gradita ospite, Anita Garibaldi, c’è da dire ancora che, oltre ad essere giornalista pubblicista ed una scrittrice affermata, è rappresentante per l’Italia della Lega per la difesa dei diritti umani, fa parte della prestigiosa associazione Colonial Dames of America e, nel 1999, ha ricevuto l’onorificenza di Ufficiale al merito della Repubblica italiana.

Fonte: NANDO SCARMOZZINO il Quotidiano della Calabria
Informazioni più dettagliate sul sito del comune di Soriano premendo qui

Splendori sacri a Mileto, prorogata fino al 13 marzo

L’evento espositivo realizzato nel Museo statale di Mileto permette di riscoprire tesori nascosti e di portare alla luce opere che evidenziano un patrimonio storico e artistico rilevante. Si può ammirare il restauro del Ciborio fanzaghiano di Serra San Bruno. Fra le opere più interessanti si segnalanole croci astili di Gerocarne, di Pizzoni e di MottaFilocastro. Tra le altre opere anche il turibolo di Mileto.

Legge regionale e nuovi Psc. Domani seminario sulle opportunità urbanistiche

SI TERRA’ domani mattina, giovedì 24 febbraio 2011, alle ore 10, presso il 501 hotel, un seminario di formazione e aggiornamento per l’attuazione della legge urbanistica regionale 19/2002 e per la redazione dei nuovi strumenti urbanistici, promosso dall’assessorato regionale al ramo, in collaborazione con il settore urbanistica di Palazzo Luigi Razza. All’incontro parteciperanno i Comuni del Vibonese con i propri rappresentanti, politici e tecnici, nonché le parti interessate dal processo di elaborazione dei Piani strutturali comunali e dei Piani in forma associata. Il seminario rappresenterà un importante momento di condivisione delle scelte strategiche effettuate dagli enti locali territoriali e di concertazione sulle metodologie più adatte ad una corretta applicazione della legge urbanistica.

Pellegrinaggio della Comunità di Platania a Paravati da Natuzza Evolo

I pellegrini di Platania.jpgInteressante pomeriggio di spiritualità a Paravati, il luogo dove è vissuta Natuzza Evolo, ora sede di un continuo pellegrinaggio alla sua tomba e all’edificio sacro, voluto, insieme ad altre opere, dalla predetta nota ed amata mistica.

Infatti, più di 100 pellegrini, sistemati su due pullman gran turismo, accompagnati dal parroco di Platania Don Pino Latelli e da Maddalena Cimino, responsabile dell’ufficio parrocchiale per la pastorale del tempo libero, turismo e sport, partiranno alle ore 13.30 di domenica 27 alla volta della frazione del comune di Mileto.

“Questa nuova esperienza del pellegrinaggio della comunità di Platania,- afferma la responsabile della pastorale del turismo religioso Maddalena Cimino – consentirà di visitare i luoghi della “memoria” di Natuzza, diventata, nel tempo, punto e centro di riferimento per migliaia di credenti che sono accorsi a lei per affidarle sofferenze,  dolori e  speranze. E Natuzza ha avuto per tutti una parola di conforto, di luce e di speranza; quella speranza – sostiene Maddalena Cimino – che le proveniva da una fede vera e profonda, scaturita in lei dall’incontro con Cristo nella preghiera e dalla sofferenza”.

“Anche a noi sacerdoti – aggiunge don Pino Latelli – chiedeva di essere vicini alla gente offrendo loro una parola di conforto e di speranza. Tutti coloro che hanno incontrato la veggente calabrese, all’unanimità, riconoscono in lei la capacità di consolare e di convertire il cuore di tanta gente e testimoniano – conclude don Pino Latelli –   che non potranno mai dimenticare il suo sguardo dolce e penetrante, capace di entrare in profondità negli abissi oscuri dell’anima, infondendo uno straordinario e ineffabile senso di pace e di serenità”.

Al loro arrivo a Paravati, “regno di Natuzza”, i fedeli platanesi saranno accolti dal parroco del piccolo centro don Pasquale Barone, presidente della Fondazione Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime, che, come è noto, con la mistica non solo aveva un rapporto molto stretto di stima e di amicizia, ma anche la guidava spiritualmente e le è stato accanto nei momenti di sofferenza causati da varie malattie di cui Natuzza soffriva.

I partecipanti assisteranno prima alla proiezione di un filmato sulla vita di Natuzza e sulle attività della Fondazione Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime

e quindi, dopo la recita del santo rosario meditato, parteciperanno alla celebrazione della Santa Messa. Prima di rientrare, naturalmente, i pellegrini pregheranno sulla tomba che custodisce i resti mortali di Natuzza Evolo.

Seminario formativo al 501 Hotel di Vibo Valentia

L’appuntamento in programma oggi. Giornata di incontri e dibattiti al 501 Hotel con il generale Angioni.

Generale Angioni.jpgL’IDEA di un seminario formativo per garantire a quanti fanno impresa in un territorio particolarmente delicato e difficile come il nostro, si è dimostrata vincente sin dall’avvio delle iniziative della Srm Consulting & Coaching, che da tempo opera a Vibo Valentia grazie alle straordinarie capacità ed alla sua naturale carica di entusiasmo, che caratterizza il lavoro di Silvia Lara Riga, specialista in Pnl (Programmazione Neuro Linguistica) che la annovera ormai tra le più accreditate trainer in grado di promuovere evoluzione e cambiamento negli individui e nelle organizzazioni, secondo modalitàrealmente funzionali ed incisive.

E così, dopo il successo e la grande partecipazione agli eventi dello scorso anno, ecco presentarsi una ghiotta occasione con il “seminario formativo” dedicato al “Leadership development” in programma per tutta la giornata di oggi al 501 hotel di Vibo Valentia, a partire dalle ore 9.30.

L’occasione è davvero straordinaria, considerato il valore dei relatori: Claudio Belotti, uno dei pionieri del Coaching in Italia, che svolge da diversi anni l’attività di Executive Coach in alcune importanti aziende; ed il generale Franco Angioni, personaggio eccezionale che non ha bisogno di presentazioni, il militare che, con il suo modo di fare, riportò alla ribalta internazionale l’alto valore del nostro esercito quando, negli anni ’80, comandò il contingente italiano nella positivamissione in Libano.

Di sicuro, il generale Angioni, rappresenta una figura carismatica di sicura presa con una vastissima esperienza nella gestione delle crisi e delle persone: una vera autorità nella teoria e nella pratica della leadership.

Notizia tratta dal Quotidiano della Calabria di Mercoledì 16 Febbraio 2011

“Orgoglio e pregiudizio” di Joe Wright:la proiezione stasera presso il Sistema bibliotecario vibonese

Stasera 12 Gennaio 2011 alle ore 20.00 precise, nella sala auditorium del Sistema bibliotecario vibonese, appuntamento con la quarta proiezione cinematografica dedicata all’amore. Il film in programma è “Orgoglio e pregiudizio” di Joe Wright del 2005. Un film che si ispira al famoso romanzo dell’Ottocento inglese di Jane Austen e che narra una bellissima storia d’amore che si impone alla fine oltre ogni orgoglio e pregiudizio.

L’iniziativa nata dalla collaborazione tra Maria Cecilia Tagliabue dell’associazione “La Sfera” e Gilberto Floriani, direttore del Sistema bibliotecario, si propone di favorire attraverso la proiezionedi film d’autore un’ulteriore occasione di scambio culturale oltre che di aggregazione sociale.

Calabria Etica: l’ABC delle emozioni, un percorso nel mondo della saga medievale

Il Centro per la famiglia di Vibo Valentia istituito dalla Fondazione Calabria Etica, organismo in house della Regione Calabria, nell’ambito delle attività seminariali ha intrapreso, presso la Scuola Media di Dinami, un percorso psicologico destinato ai ragazzi con l’obiettivo di aiutarli a minimizzare l’effetto di stati d’animo spiacevoli, favorendo nel contempo l’esperienza e l’espressione di emozioni positive.

Tale percorso prevede una serie di attività basate sul metodo dell’educazione razionale-emotiva, che consente ai più giovani di acquisire un graduale controllo sulle proprie emozioni e di imparare a utilizzare e potenziare la propria capacità di pensare in modo costruttivo e razionale. Mediante l’utilizzo di esercizi di rilassamento e di schede si cerca di far acquisire ai discenti una consapevolezza del proprio corpo e dei propri sentimenti nelle diverse occasioni, di aiutare loro ad esprimere i propri stati d’animo in maniera corretta dando consigli pratici per tollerare le frustrazioni, fare e ricevere complimenti, reagire in modo corretto alle critiche e cominciare a piacersi.

Attraverso l’utilizzo di un CD-ROM “L’ABC delle mie emozioni” s’inizia un percorso che è ambientato in un suggestivo mondo da saga medievale.

Le attività, suddivise in 6 sezioni, insegnano ad avere consapevolezza delle proprie emozioni e dei meccanismi mentali che vi sono sottesi, fornendo spesso dei preziosi consigli per affrontare nel modo più adeguato tipiche situazioni di difficoltà, dalle incomprensioni con i compagni all’ansia nell’ambiente scolastico.

Le attività sono curate dalla psicologa del Centro per la famiglia, Angela Ioculano.

Per informazioni rivolgersi alla sede del Centro per la famiglia di Vibo Valentia, con sede a Mileto, Telefono  0963/338364.


COMUNICATO STAMPA